Comune Samarate
» Visualizzazione predefinita
» Vai al menu
» Vai al contenuto
 

Ragioneria

Descrizione:

Il Servizio Ragioneria è nell' Area Finanziaria 

Ad esso sono assegnati i dipendenti:

  • Martina Cavallero
  • Antonella Macchi
  • Francesca Montana Lampo
  • Silvia Scampini
  • Claudia Segafredo
  • Roberta Testa

Il Servizio svolge un'attività di rilevazione contabile, controllo dei costi e dei ricavi e, più in generale, di supporto nella gestione economica ai singoli servizi che operano all'interno dell'Ente.

Le attività 'esterne' riguardano essenzialmente i rapporti con creditori o debitori dell'Ente, in relazione all'emissione di mandati di pagamento e reversali di incasso relativi ad atti predisposti dai singoli uffici erogatori dei servizi finali.

Compito fondamentale del Servizio Ragioneria è quello di partecipare all'attività di programmazione, controllo e consuntivazione dell'Ente.

Ai pagamenti ed agli incassi provvede operativamente il Tesoriere Comunale, BANCO BPM S.p.A. (con mandato fino al 31/12/2023) sito in Via Vittorio Veneto a Samarate

Codice IBAN: IT66T0503450510000000000009

Per i pagamenti tra Enti titolari di Contabilità Speciale presso la Banca d' Italia iI numero di contabilità speciale è: 0065716 codice Iban : IT73I0100003245138300065716

Sono attivi, inoltre, anche i seguenti conti correnti postali specifici per i singoli servizi, intestati al Comune di Samarate - Tesoreria Comunale:

 

  • n. 10429215 per il versamento delle sanzioni per violazione norme Codice della Strada IBAN: IT92X0760110800000010429215;
  • n. 11460219 per il versamento dell’ICI IBAN: IT07I0760101600000011460219;
  • n. 40300345 per il versamento dei fitti e delle spese per gli alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica IBAN: IT30S0760110800000040300345;
  • n. 001000951952 per il versamento della Tarsu IBAN: IT 88I0760110800001000951952.
     

La Fatturazione Elettronica verso la Pubblica Amministrazione

Ministeri, Agenzie fiscali ed enti nazionali di previdenza, a partire dal 6 giugno 2014, non possono più accettare fatture emesse o trasmesse in forma cartacea. La stessa disposizione si applicherà, dal 31 marzo 2015, ai restanti enti nazionali e alle amministrazioni locali. Inoltre, a partire dai tre mesi successivi a queste date, le PA non potranno procedere al pagamento, neppure parziale, fino all’invio del documento in forma elettronica.

Pubblica Amministrazione e fornitori devono quindi adeguarsi velocemente alle nuove norme e avere un sistema funzionante e testato prima dell'entrata in vigore dell'obbligo per essere pronti e non avere problemi al momento opportuno.

Consulta anche la circolare a firma del Coordinatore dell' Area Finanziaria e il relativo allegato dei Codici IPA per saperne di più.

 



Indirizzo:   Via Vittorio Veneto, 40

Orari:   da lunedì a venerdì dalle ore 10.30 alle ore 12.50; giovedì anche dalle ore 17.00 alle ore 18.50

Telefono:   0331/221455

Fax:   0331/221450

E-mail:   finanzesamarate@pec.it

Settore:   Area Finanziaria


 
Torna all'inizio